Gatto che si rinfresca

Arriva l’estate! ecco alcuni accorgimenti

giugno 26, 2017

Proprio come noi, anche i nostri amici gatti soffrono il caldo eccessivo. La loro temperatura basale, infatti, è più alta della nostra: si aggira sui 38 gradi, e può raggiungere picchi ancora più alti durante l’attività fisica, aumentando il rischio di colpi di calore nelle giornate più torride. Ma con pochi accorgimenti possiamo prepararci al meglio ad affrontare un’estate che si preannuncia particolarmente calda!

 

Riposino del gatto

La ventilazione è sicuramente uno dei fattori principali per mantenere fresco il nostro gatto. Bisogna evitare assolutamente di lasciare il nostro animale in stanze o automobili chiuse, dove le temperature si alzano velocemente e non c’è circolazione d’aria.

Al contrario, d’estate dovremmo concedere al nostro gatto la maggiore libertà di movimento possibile, garantendogli sempre un posto all’ombra o al chiuso, dandogli così la possibilità di cercare un luogo più fresco e adatto alle proprie esigenze.
Se le temperature salissero troppo, potrete anche ricorrere a condizionatori e ventilatori, lasciando sempre al gatto la possibilità di posizionarsi dove gli è più congeniale.

 

 

Cerchiamo inoltre di tenere in casa il nostro gatto durante le ore di canicola, che può così riposare minimizzando la sua attività fisica, dando più spazio durante la sera alle sue esplorazioni o alle attività di gioco!
E’ bene anche assicurarsi che il nostro gatto abbia sempre a disposizione acqua fresca in quantità, ricorrendo eventualmente, quando siamo fuori casa, alle ciotole auto-riempienti!
Ricordiamoci però che i gatti, che non hanno sudorazione, si basano principalmente sul loro mantello per termoregolarsi. Spazzolarlo regolarmente (durante le ore più fresche, in modo che il nostro gatto sia più paziente!) e accorciare – non rasare! – il mantello nelle razze a pelo lungo è sicuramente utile.

 

gatti in estate

Per un gatto un mantello pulito e in ordine è quindi fondamentale: a casa, come in viaggio, può essere utile massaggiare delicatamente il nostro micio con un panno umido o con le nostre salviette detergenti profumate, che oltre all’azione rinfrescante detergono, profumano, e danno lucentezza al pelo, per un risultato ancora migliore!

 

In ultimo, è importante seguire i segni che il nostro piccolo amico ci invia.
Se dovesse ansimare eccessivamente e con la lingua fuori dalla bocca, e mostrasse debolezza accompagnata da battito accelerato e temperatura eccessiva, o addirittura vomito o diarrea, potrebbe essere vittima di un colpo di calore!

In questo caso rinfrescatelo delicatamente (evitando però sbalzi di temperatura con acqua troppo fredda o ghiaccio) ed avvisate subito il vostro veterinario. I gatti, sotto molti aspetti, ci somigliano, e anche per questo si sono conquistati un ruolo speciale nelle nostre vite! Queste poche precauzioni, oltre al buon senso che applicheremmo a noi stessi, dovrebbero essere sufficienti a preservare il nostro gatto dall’afa.

 

Buona estate a tutti!

This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.
Facebook Comment